Progettualità

Calendario scolastico

Inizio lezioni:
1 settembre 2016

Termine lezioni:
30 giugno 2017

Giorni di vacanza:

  • 31 ottobre 2016
  • Dal 23 dic. 2016 al 8 gen. 2017
  • 27 e 28 feb. 2017
  • Dal 13 apr. al 18 apr. 2017
  • 24 aprile 2017
  • Tutti i sabati e tutte le domeniche

Visualizza la delibera

Area riservata

Progettualità 2016-2017

Premessa:
Introdurrà l’argomento dell’anno il racconto “Amici per sempre” di Eric Carle.
È la storia di due amici che stavano sempre insieme. Giocavano, si rincorrevano, ballavano e si confidavano i segreti, ma un giorno uno dei due restò solo, perché la sua amica se ne era andata lontano.
Il bambino cercherà la sua amica attraversando vari paesi e superando vari ostacoli.
Questa storia, che parla di un’amicizia che dura per sempre, ci darà l’opportunità di valorizzare questo sentimento e di rafforzare ogni forma di socializzazione fra pari, nel rispetto dell’altro.
Sono gli anni in cui si avvia la reciprocità nel parlare e nell’ascoltare, in cui si impara discutendo” (Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia)
L’ambientazione della storia servirà invece a stimolare nei bambini i canali percettivi che mettono in comunicazione il corpo umano con il mondo esterno e che danno il via alla conoscenza, ovvero i cinque sensi.
“Gli insegnanti accolgono valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento per favorire l’organizzazione di ciò che i bambini vanno scoprendo”. (Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia)

Progetto:
Il progetto nasce dal desiderio di accompagnare i bambini nella scoperta del valore dell’amicizia e di vari ambienti paesaggistici.
La conoscenza del territorio, della natura, del susseguirsi delle stagioni darà l’opportunità di sperimentare a fondo i cinque sensi, e rappresenterà l’occasione per la condivisione e il rispetto verso ciò che ci circonda; inoltre favorirà l’acquisizione di capacità percettive e della comunicazione di sensazioni e di emozioni.
Si prevedono una serie di esperienze, di attività e di giochi senso-percettivi attraverso i quali i bambini potranno riconoscere, discriminare, selezionare, classificare ed interiorizzare esperienze provenienti dalla sperimentazione dei cinque sensi, soffermandosi sulle emozioni che ne derivano.


I cinque sensi messi alla prova:

  • Il tatto permetterà ai bambini di scoprire le sensazioni che gli oggetti possono provocare.
    L’aspetto affettivo è stimolato soprattutto dall’esperienza tattile, prima forma di comunicazione del bambino, è linguaggio, espressione e piacere.
  • La vista permetterà l’osservazione della realtà e la distinzione delle caratteristiche di ambienti, colori, forme, oggetti, persone e animali.
  • L’udito permetterà la piena comunicazione del bambino e il suo adattamento all’ambiente esterno.
    L’udito può diventare lo strumento capace di distinguere il rumore dai suoni attraverso giochi musicali e altri stimoli, che danno così la possibilità di migliorare le sue capacità percettive.
  • Il gusto permetterà la conoscenza e la distinzione dei sapori: dolce, amaro, acido, salato…
    Attraverso la manipolazione il bambino sperimenta le qualità di alcuni alimenti, fino a desiderare di assaggiarli spontaneamente.
  • L’olfatto permetterà la percezione, il riconoscimento e la denominazione di odori sgradevoli o profumi e di comprendere se sono nuovi o già sperimentati.

Organizzazione delle proposte didattiche
Il laboratorio del gioco motorio: sarà condotto dalla maestra Paola e i bambini saranno suddivisi per gruppi d’età e, in un giorno
della settimana prestabilito (i piccoli il martedì, i mezzani il mercoledì e i grandi il giovedì), potranno esplorare lo spazio,
sperimentare materiali diversi usando varie parti del corpo; tutto ciò favorirà l’elaborazione del pensiero e l’esternazione delle
emozioni.
Il laboratorio delle emozioni: verrà proposto nella prima parte dell’anno, il venerdì, dividendo i bambini per gruppi d’età.
(i piccoli saranno con le maestre Alessia e Paola, i mezzani con Andreina e i grandi con Monica)
Il laboratorio teatrale: tenuto da un’animatrice dell’associazione Albero Blu, verrà proposto ai bambini mezzani e grandi, una
volta alla settimana per la durata di 10 lezioni, partendo da marzo. Attraverso il gioco si sperimenteranno esercizi teatrali volti ad aumentare consapevolezza ed espressività corporea, abituare all’attenzione, stimolare la fantasia. A conclusione di questo
percorso ci sarà un piccolo spettacolo, verso la fine di maggio (ipotizzato domenica 21 maggio ore 15).
La proposta religiosa: sarà fatta di lunedì dalle maestre di sezione e porrà l’accento sul concetto di amicizia, sulle parole gentili (permesso, grazie, scusa) e sul rispetto dell’ambiente naturale. Attraverso la lettura di brani biblici si accompagnerà il bambino alla scoperta della bontà, dell’accoglienza e del rispetto che Gesù ha verso tutti. Prima delle vacanze natalizie ci sarà la “recita” di Natale (ipotizzato sabato 17 dicembre ore 15).

Conclusione
La progettazione, che partirà a ottobre, si svilupperà in itinere per cogliere gli interessi dei bambini nell’ottica inclusiva, che
prevede di porre attenzione ai diversi processi di apprendimento.
Le insegnanti, nei primi due mesi di frequenza dei bambini, saranno attente osservatrici, per rilevare i bisogni educativi specifici di ogni bambino e per poi accompagnare ognuno in modo appropriato al raggiungimento delle competenze.
Gli elaborati delle attività verranno raccolti in alcuni album e consegnati alle famiglie al termine dell’anno scolastico.
Faremo delle uscite sul territorio a contatto con la natura.
Proporremo una gita scolastica ai bimbi grandi e mezzani.

 

Gli orari

  •  7.30 - 9.15:
    entrata e accoglienza;
  • 12.30 - 13.30:
    possibilità di uscita anticipata;
  • 15.30 – 16.00:
    uscita.

Centenario

Guarda l'opuscolo realizzato in occasione del centenario di fondazione della scuola dell'infanzia

La cucina


Quest'anno verranno proposti tre menù: un menù di base per tutti i bambini e altri due per alcuni bambini i cui genitori hanno fatto delle scelte dietetiche differenti.
Tutti i menù sono stati valutati dal Sian (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell'ATS.

Gioco motorio

La ginnastica quest'anno sarà proposta a gruppi divisi per età, partendo da martedì 6 ottobre:

  • il martedì i piccoli;
  • il mercoledì i mezzani;
  • il giovedì i grandi.

Nei giorni di ginnastica occorre indossare un abbigliamento comodo (tuta e scarpe da ginnastica); il grembiule verrà tolto dalla maestra.